TeamEQ_Boosting Emotional Intelligence

Qual è il segreto di un team di successo. Alimenta l’Intelligenza Emotiva per evitare conflitti sul lavoro

Una delle domande più comuni che si pongono le Risorse Umane e i consulenti è: “Come possiamo aiutare i nostri team a evitare i conflitti che sorgono negli ambienti di lavoro con alta pressione ed elevati livelli di stress?” Abbiamo tutti sperimentato la frustrazione causata da una comunicazione poco efficace o dalla mancanza di obiettivi condivisi. Ma a volte, la soluzione è molto più semplice di quanto si possa pensare.

Ecco una guida di tre passi per aumentare la nostra Intelligenza Emotiva al lavoro.

 Se vuoi interrompere il ciclo vizioso del conflitto, il primo passo è essere più consapevole dei tuoi sentimenti e reazioni alla pressione e allo stress. Il secondo passo è gestire consapevolmente le tue emozioni e il terzo è iniziare a considerare le persone come persone e non come minacce.

Sviluppare autocoscienza e aumentare il proprio autocontrollo emotivo richiede impegno e pratica. Ogni passaggio della guida propone consigli pratici per facilitare il tuo allenamento.

 

1° passo:  Sviluppa la tua autocoscienza

Ti consigliamo di iniziare identificando ciò che ti fa sentire triste, spaventato o minacciato e quali sono le tue reazioni inconsce a queste situazioni. Quanto più sei capace di riconoscere ciò che attiva le tue emozioni, quanto più facile sarà imparare a controllarle.

Consiglio | Pratica la Mindfulness al lavoro. Introdurre semplici abitudini nella tua routine lavorativa come respirare profondamente, camminare in modo rilassato e praticare l’ascolto attivo, aumenterà la tua autocoscienza e il tuo benessere.

 

2° passo: Esercitati nel controllo delle emozioni

Essere consapevoli di ciò che ha attivato l’emozione, è un ottimo punto di partenza per regolare la reazione. Possiamo imparare a gestire le emozioni negative e iniziare ad agire consapevolmente per trovare una soluzione, invece di reagire automaticamente.

Consiglio | Tieni da parte un po’ di tempo per riflettere.  La riflessione personale è di grande aiuto per migliorare autocoscienza e autocontrollo. Ti consigliamo di iniziare riservando 20 minuti alla fine della settimana per riflettere. Domande che possono aiutarti a comprendere meglio i tuoi attivatori emotivi, i tuoi punti di forza e le opportunità di miglioramento sono: Di cosa sono orgoglioso? In quale situazione mi sono sentito più a mio agio? In quali momenti ho provato più ansia? Cosa farò diversamente la prossima volta?, ecc.

3° passo: Pensa in maniera collettiva

Per lavorare sulla collaborazione, dobbiamo iniziare a pensare a “Come posso aiutare?” invece di “Come posso beneficiare?”. Questo cambiamento, può diminuire lo stress e infondere una gratificante sensazione per aver dato il proprio contributo.

Consiglio | Prova ad essere empatico. Alcune domande che possono aiutarti a comprendere il punto di vista degli altri: 

  • Cosa pensa e come si sente l’altro in questa situazione?
  • In cosa siamo diversi? In cosa siamo simili?
  • Cosa posso fare per far sentire meglio l’altro in questa situazione?

 

Autocoscienza, controllo emotivo ed empatia sono skills necessarie per un’esperienza di lavoro più sana, produttiva e collaborativa. 

Ti consigliamo di esercitarti ogni giorno. Sarai sorpreso di come queste abitudini possano influenzare anche chi ti sta intorno. Questo è ciò che in TeamEQ chiamiamo Intelligenza Collettiva!

 Scopri di più su TeamEQ e come può aiutare a migliorare l’Intelligenza Emotiva, iscrivendoti alla nostra newsletter

Utilizamos cookies propias y de terceros para mejorar su experiencia.Si continua navegando, consideramos que acepta su uso. Más información

Los ajustes de cookies de esta web están configurados para "permitir cookies" y así ofrecerte la mejor experiencia de navegación posible. Si sigues utilizando esta web sin cambiar tus ajustes de cookies o haces clic en "Aceptar" estarás dando tu consentimiento a esto.

Cerrar