L’organizzazione in team
April 12, 2017 2:51 pm

Perché è importante dividere l’azienda in gruppi?

Per valutare meglio il clima nelle grandi aziende, con molti dipendenti e situazioni diverse, è necessario dividere le persone in gruppi di lavoro. Una corretta divisione permette di ottenere una precisa stima del benessere e del rendimento di ciascun gruppo, confrontarli fra loro e arrivare a una visione completa dell’intera organizzazione aziendale.

Come dovrebbero essere formati i gruppi?

I gruppi devono essere formati da persone che hanno un obiettivo comune, condividono un ambiente di lavoro simile, interagiscono con frequenza fra loro e affrontano problemi simili. Sembra banale vero? Fino a che non si da un’occhiata all’organigramma di qualsiasi impresa.

I gruppi devono essere composti da almeno 3 persone, altrimenti parleremmo di coppia. Non importa se nell’impresa ci sono gruppi più numerosi di altri.

Dove si possono collocare le persone che non lavorano in gruppo? Esistono anche figure in azienda che lavorano da sole o in coppia. Non è consigliabile raggruppare tutte queste persone in un unico gruppo, specialmente se sono persone che non interagiscono. È invece più facile decidere dove collocarle soltanto dopo aver definito tutti gli altri gruppi e chiedere loro in seguito se si trovano bene nel gruppo assegnato o se vorrebbero cambiarlo.

È possibile inserire una persona in più di un team? Certo. Questo caso è molto comune per le aziende multi-team, in cui una persona può essere, per esempio sia Leader di un team che TeamMate in un altro.

Il ruolo dell’observer. Abbiamo creato questo ruolo per evitare di sovraccaricare di TeamBeat (=il nostro questionario) coloro che sono TeamLeader di più di 2 team. L’observer può visualizzare i risultati del team, senza dover compilare il questionario. Attenzione però, questo profilo vedrà solamente i risultati medi del team, in nessun caso potrà accedere ai risultati personali.

Esistono criteri specifici per creare i team?

Non ci sono regole fisse. Ogni impresa deve avere chiare le sue priorità e trovare il criterio più adeguato. Possiamo però darvi una guida su come procedere. C’è una domanda chiave che vi aiuterà a definire come costruire i team, ovvero : Quali informazioni voglio ottenere dai team? Così sarà più chiaro l’obiettivo e più facile definire i team.

Alcuni criteri sono:

  • Ruolo
  • Leader di riferimento
  • Prossimità
  • Turno di lavoro
  • Sede
  • Unità operativa
  • Partecipazione a un progetto
  • Tipo di contratto

I team sono organismi dinamici che si trasformano nel tempo, cambiando e adattandosi. Il leader può cambiare in qualunque momento la composizione del team, basterà entrare nella piattaforma e cliccare “Teams Setting” nel menù laterale.

Assicurati che i team funzionino

  1. Spiega a tutti perché e come sono stati divisi in team
  2. Ascolta i feedback.
  3. Assicurati, dopo qualche settimana, di utilizzo di TeamEQ che tutti si sentano a proprio agio nel gruppo di appartenenza.
Evolution is the best solution: questa volta la nostra squadra di informatici si è superata…

Abbiamo appena lanciato questo ultimo aggiornamento in cui, fra le altre cose, includiamo il grafico della ‘dispersione’ del beat settimanale e se prestate pochi secondi di attenzione, vedrete che è stupendo! Stimola a ricontrollare beats precedenti, facendoci capire il perchè di valutazioni migliori o peggiori , sempre in anonimato…Questa volta la nostra squadra di informatici...

Read More...
TeamEQ ed il Forum delle Risorse Umane 2017: l’appuntamento con l’HR Management

Questa mattina a Palazzo Lombardia ha preso il via la IX edizione del Forum delle Risorse Umane, il principale evento italiano che offre uno spazio di riflessione e dibattito sui temi del Lavoro e del People Management.Digital transformation: come pensare e costruire modelli aziendali del futuro mettendo al centro le persone? HR Trasnformation e Change ManagementQuali...

Read More...
Cerca nel Blog
Iscriviti alla nostra Newsletter
Ottieni la tua prova gratuita di 30 giorni, senza limiti di funzionalità

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close